Akinator 2/2

Adriana aveva compreso e si era premurata a tranquillizzarlo. Lei non aveva figli e non si sentiva in diritto di entrare nella vita di un’altra famiglia con un ruolo che avrebbe recitato a fatica. Questo fu più o meno quello che gli rispose. Ma anche quelle erano bugie. Cazzo se si sentiva pronta ad essere madre! Il suo matrimonio era finito proprio per questo motivo, perché Gianni di figli non ne voleva sapere e il fatto che lo avesse visto baciarsi con un’altra sarebbe stato secondario ci fosse stato un bambino di mezzo. Ma non era ancora il momento di scoprire le carte e per una nuova storia e, forse, anche un figlio, valeva la pena giocarsela bene.
“Normalmente indossa un cappello?”
La faccia del comico si materializzò nella mente in una vecchia immagine in bianco e nero, in cui lui aveva la testa leggermente piegata di lato e lo sguardo neutro. Qualunque cosa accadesse nulla lo poteva smuovere. E la forza comica stava proprio in questo: il mondo gli crollava intorno o vinceva una fortuna alla lotteria e lui sempre impassibile. Una statua di marmo. Col cappello appena appoggiato sulla testa.
“Sì, sì, ha il cappello”.
A Francesco Adriana piaceva proprio perché non chiedeva nulla. La relazione era nata naturalmente, come nascono le amicizie, senza porsi tanti problemi, senza progetti. Era accaduto un po’ come quando da piccoli ci si trovava a giocare ai giardini con altri bambini mai visti prima: non è che ci si presentasse o chissà che altro. Si giocava e basta. Poi, finito, tutto tornava nella piena normalità. Quel tempo era sempre piaciuto a Francesco, iltempo del disimpegno totale. Già alle scuole elementari ci si trovava caricati di sovrastrutture importanti (“se vuoi giocare con Mauro devi chiederlo alla sua mamma”), per poi continuare anno dopo anno in un crescendo spasmodico e affannato. Invece nel rapporto con Adriana nessuno aveva posto paletti, aveva avanzato pretese. Ognuno si era lasciato andare nell’altro, semplicemente. Il fatto che lei ora dormisse a casa sua cambiava la situazione e forse la tensione in quell’ultimo appuntamento sul lavoro era stata generata proprio da questa nuova pressione.
“Ha i baffi?”
Il contratto doveva essere chiuso quella stessa settimana. Le parti si erano incontrate già altre tre volte e la discussione sulle postille era stata anche meno difficile del previsto. Ora mancava solo l’accordo sulla valuta per il pagamento ed era lì che interveniva Francesco con il suo master in commercio internazionale. La società premeva perché il pagamento avvenisse in euro, lui doveva convincere i venditori ad accettare. Era bravo nel suo lavoro. Era bravo a stare in equilibrio tra verità e menzogna, riuscendo spesso a piegare i fattori a suo vantaggio. L’incontro di quella giornata arrivava dopo la prima notte con Adriana a casa sua e la telefonata di Gloria. “Vai tu a Sestri a prendere Carlina”, gli aveva detto senza nemmeno pensare di mettere un punto di domanda all’intonazione. “Non ho voglia di vedere i miei e soprattutto di continuare a spiegare perché sia finita tra noi. Fallo tu, stavolta”. “Ma non mi hanno mai sopportato i tuoi – aveva risposto -, e secondo me stanno ancora festeggiando la nostra separazione. Mi vuoi solo rendere le cose solo più complicate”. “Finire un matrimonio non è mai una cosa semplice, ricordalo”. E la comunicazione era finita lì, tronca già dal suo inizio.
“Allora, papi, ha i baffi?”
Non era stato costretto a dire bugie, a volte bastava l’essenziale. Era il suo modo di vivere e l’aveva applicato con successo sul lavoro. E così anche quell’affare era stato concluso nel modo migliore per l’azienda. E per sé. Affare concluso con Gloria e prossimamente l’avrebbe concluso anche con Adriana.
“Ohhh, ha i baffi?” “Sì, ha i baffi”.

20140707-095016-35416444.jpg

20140708-204040-74440205.jpg

Annunci

Un pensiero su “Akinator 2/2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...