GIORNI INSUBRICI, diario da Locarno 67

Giorno 1, la valigia

Che uno dice, devo partire per la Svizzera per dieci giorni controllo di avere tutto a posto: carta d’identità, foglio verde (che alle guardie di frontiera fa lo stesso effetto della Nutella), franchi svizzeri, accredito stampa, mutande pulite e spazzolino. Sì, tutto vero.
Ma per dieci giorni festival la parola d’ordine è una sola: lino. Meglio, camicie di lino. La seconda pelle del festival che, nella versione bianca, nera, blu e azzurra a contatto col tesserino d’accredito ha il suo perché. Ca va sans dire. E col francese abbiamo dato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...