GIORNI INSUBRICI diario da Locarno 67

Giorno 5: il sestessismo
Ci deve essere un momento in cui abbiamo cominciato a non pensarci più come collettività, ma a vederci solamente come esseri singoli. Oggi La Repubblica dedica un articolo del suo inserto domenicale agli anni Novanta e alla nascita del sestessismo, anche se forse la rincorsa è stata presa qualche anno prima, poi l’esplosione si è avuta in quegli anni. Vabbè, a parte la datazione al carbonio 14 di sto malessere, il problema che oggi non esista più una coscienza comune è una realtà triste, inesorabilmente triste, ma realtà. The fool (Lo scemo) del russo Yuri Bikov parte proprio da questo assunto e lo rappresenta con un racconto degno della migliore tradizione letteraria sovietica. Una notte in un vecchio e fatiscente palazzo popolare scoppia una tubatura. Sul luogo viene chiamato Dima, un giovane idraulico che, forte degli studi ingegneristici che sta affrontando, capisce la pericolosità della situazione: sul palazzo si sono prodotte delle crepe profonde e potrebbe crollare da un momento all’altro. Anzi, potrebbe non arrivare neppure alla mattina successiva. Sono più di 800 le persone che vi vivono all’interno, avvertire le autorità del pericolo diventa un dovere morale, più che professionale. Comincia così per Dima una drammatica avventura lunga tutta una notte che lo porterà a confrontarsi con ciò che di umano (poco) è rimasto in una società allo sfacelo. A parte che a me i film con l’unità di tempo piacciono un sacco, Durak-The fool ha dalla sua una storia forte, ben scritta, ben recitata e diretta con un senso della drammaturgia altissimo. Teso e intenso il film di Bikov diventa quasi un Io sono leggenda di questi giorni: dove in un mondo di esseri marci e corrotti chi ha ancora un briciolo di umanità viene visto come pazzo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...