La Grande fuga di Alberto

IMG_0660

Era una sera come tante, eri un’idea tra le tante
tanto domani sbagliamo e ci autodistruggiamo
niente di paranormale, mi pare normale parlarsi
mi pare un po’ strano sbagliare dimensione spazio temporale
lascio che il sonno mi porti dove la ragione non ha spazi
per una notte trasformiamoci in materia antigravitazionale

andiamo più veloci, più veloci delle luci della nostra città,
che nella sua mediocrità ci porta in basso a domandarci

chi eravamo noi davanti allo specchio
se c’è una ragione la trovi in fondo al mare
non nei manifesti, o nelle feste in spiaggia
o nelle frasi fatte di un tuo idolo strafatto

era un’estate tra la gente, un tipo di noia tra le tante
tanto domani studiamo e ci destabilizziamo
lascio che la mente mi porti dove la logica non ha spazi
per questo giorno trasformiamoci in sostanza tridimensionale

andiamo più lenti, più lenti del tempo della nostra realtà
che nella sua complessità ci spinge in basso a domandarci

chi eravamo noi davanti allo specchio
se c’è una ragione la trovi in fondo al mare
non nei manifesti, o nelle feste in spiaggia
o nelle frasi fatte di un tuo idolo strafatto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...