Second chance

7231_6_10258

Non è sempre detto che avere una seconda possibilità possa rappresentare un vantaggio. A volte succede che non si faccia altro che reiterare gli errori precedenti, in altre, come questa, si peggiora solamente la situazione precedente.
Il poliziotto Andreas (Nikolaj Coster-Waldau, il Jaime Lannister di Trono di Spade, uno che nella serie non ci pensa un attimo a scaraventare giù dalla torre un bambino che lo ha scoperto in un atto incestuoso), padre tenero e affettuoso del piccolo Alexander, ha un conto aperto con Tristan. Quest’ultimo, tossico e violento, trascura il proprio neonato trascinando anche la compagna nella deriva autodistruttiva. Due situazioni opposte, due personalità differenti destinate a scontrarsi in una inevitabile nemesi. Dopo aver intrecciato le vite dei due uomini nella classica caccia al ladro, il destino ha riservato per i due un nuovo e più tragico incrocio: quando Andreas trova morto nel sonno suo figlio, non trova di meglio che scambiarlo con quello sano ma trascurato di Tristan. Un evento terrificante destinato a franare su se stesso ma, soprattuto, a scoprire segreti terribili nascosti sotto la coltre delle apparenze.
Susanne Bier, Oscar con In un mondo migliore, per il suo ritorno registico in patria sceglie una storia dura e improbabile con personaggi moralmente tetragoni. Una storia che lascia poco all’immaginazione e colpisce duro allo stomaco con immagini e situazioni spesso portate all’estremo, con il solo scopo di creare un pathos che la sceneggiatura non sempre riesce a sostenere. Un po’ come nei film horror quando si ricorre allo spavento a sorpresa per far saltare lo spettatore sulla sedia, senza però lasciargli altro che un brivido passeggero. E Second chance ha proprio questa di caratteristica: un film che avvince a tratti e tutto sommato appassiona, ma quando poi lo lasci decantare non trovi altro che un impalpabile alone leggero destinato a svanire nel nulla.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...