Ritorno al Marigold Hotel

I tumulti del cuore non hanno età, sia che essi siano per amore o per passione. Ne sa qualcosa il gruppo di pensionati inglesi che nella prima avventura arriva a Jaipur in India attorno dalle promesse di un hotel lussureggiante solo sulla carta. Ma, un po’ per la simpatia coinvolgente di Sonny, giovane e brillante manager dell’hotel, e molto per le avventure che li coinvolge emotivamente, i nostri decidono di rimanere al Marigold a vivere la propria vita.1425397351907_1
In questa seconda puntata lo schema non cambia. Sonny e Muriel, l’ex governante che ha ben imparato a convivere con il proprio razzismo burbero, partono alla volta degli Stati Uniti in cerca di finanziatori americani per espandere l’esperienza del Marigold e dare vita a una vera propria catena di hotel per la terza età. E i finanziamenti arriveranno, previa però la supervisione di un misteriosissimo ispettore che in incognito dovrò vedere l’hotel e spedire un report alla società madre. La storia è vecchia e neanche originale, visto che Gogol l’aveva scritta qualche decennio prima, ma la simpatia dei personaggi e la freschezza delle immagini di un’India da letteratura sopperiscono alle mancanze inevitabili di una sceneggiatura misera.
In Ritorno al Marigold Hotel, diretto ancora da John Madden, le storie di Evelyn, Graham, Douglas e Madge non fanno altro che seguire la sicura via intrapresa nella prima avventura, continuando a raccontarsi senza sorprese. Solamente l’arrivo Richard Gere, tutto ammantato di irresistibile fascino argentato, smuove per attimo le vicende e (cit.) “le ovaie”. Ma è solo un attimo, perché tutto torna nel tranquillo .

Annunci

Un pensiero su “Ritorno al Marigold Hotel

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...