L’uomo di Gebelein 2 di 5

Le due ragazze sedevano a un tavolino del bar dello stabilimento balneare più bello di Varazze. Era una vecchia gloriosa struttura che negli anni Settanta faceva anche da dancing e sala concerti. Aveva della ampie vetrate che si affacciavano sul litorale e due file di cabine bianche e azzurre sulla spiaggia. Quel giorno di giugno il cielo era coperto e le due ragazze avevano deciso di non scendere al mare e rimanere a trascorrere il pomeriggio al bar. Con un gesto sicuro una chiamò il cameriere e ordinò due nuovi tè freddi in attesa di arrivare al momento dell’aperitivo. Allo stabilimento ne preparavano uno buonissimo al Campari che stava spopolando in quell’estate dei primi anni Ottanta.
“Sembri mia madre, anche lei continua a chiedermi se Gianni è normale”.
“E ha ragione. Tre anni in prigione non possono non lasciare degli strascichi”
“Ma è Gianni… Lo conoscevi anche tu prima… È lo stesso che studiava Medicina…”
“… e che adesso ha lasciato”.
“Mi ha detto che riprende. Mi ha detto che ha intenzione di rimettersi a studiare”
“Sono sei mesi che è uscito e non ha ancora fatto nulla. Come passa le giornate? Tu lo sai?”
“Sta molto in casa… Legge…”
“… sempre col cappello in testa… Se c’è qualcosa che non va devi dirmelo. Sono tua amica. E l’amore, lo fate?”
“Dai…, comunque poco… quasi mai…”
“…ecco, e in più l’hai aspettato per tutto questo tempo. Io non ci sarei mai riuscita. E dire che non ti mancavano i ragazzi. Quell’amico di Andrea, quello della Bocconi… Filippo… L’hai più sentito?”
“Ma che discorsi sono? Gianni ha bisogno di me. E con Filippo ci sono uscita un paio di volte più per far contenta te e mia madre. A proposito, vado a darle uno squillo di telefono così non si preoccupa”.

resize
La ragazza si dirige verso la cabina, cerca nella borsa qualche gettone che inserisce nella fessura.
“Sì mamma, sono io… Tutto bene… Oggi non è una bella giornata… Sì anche qui il cielo è coperto e con Adriana siamo rimaste al bar a chiacchierare… Gianni? In giro… No, Andrea è dovuto tornare a Milano improvvisamente per una riunione di lavoro. Dovrebbe essere ancora qui domani… No, non ti preoccupare… con Gianni va bene… no, il cappello non lo ha tolto… Ma no mamma! … Credi che non te lo avrei mai detto? Ha bisogno di riprendersi… Sì, sì gliel’ho detta ancora la cosa dell’Università. Mi ha promesso che torna a studiare… No, non l’ho ancora messo il vestito di Chanel. Magari domani sera quando c’è anche Andrea andiamo a mangiare da Tosco… Ha rinnovato i tavoli, dovresti vedere che eleganza… Sì gli dirò del cappello… Nella via lungo il Teiro hanno aperto due nuovi negozi di vestiti… Ho visto un foulard di Hermes meraviglioso… Il segnale, mamma, sto finendo i gettoni. A domani… Dai smettila di preoccuparti di Gianni…“.
Sul tavolo intanto erano arrivati i due aperitivi rossi, guarniti con una fetta d’arancia infilzata nel bicchiere e intorno tante piccole ciotole con arachidi, patatine fritte e olive.
“Mi piace da impazzire – dice la ragazza seduta – magari ce ne facciamo un paio prima di cena. A proposito dove ceniamo stasera? Andiamo a Celle da Carlo?”
“Aspettiamo Gianni e decidiamo con lui, no?”
Con un solo sorso la ragazza beve mezzo bicchiere. Lo posa sul tavolo e guarda l’amica dal basso in alto.
“Aspettiamolo quanto vuoi, ma secondo me non torna”.
“Perché dici così?”
Altro lungo sorso.
“Potrebbe essersi messo nei guai. È tutto il giorno che non lo vediamo. In prigione, cazzo, è stato in prigione. E non tre mesi. Tre anni. Tre anni… Io ne ordino un altro. Magari nel frattempo Gianni  torna… quello di prima“.

(2 continua)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...