La ragazza senza nome

Jenny Davin è un buon dottore, ottimo anzi. “La migliore assistente che il vecchio condotto abbia mai avuto”, la presenta così  un medico allo staff dello studio dove dovrebbe entrare presto a lavorare. Jenny svolge il suo lavoro in modo serio, responsabile, generoso e, come i fratelli Dardenne, ha una moralità assoluta, a volte anche ingombrante. Una sera, mentre è nello studio con un giovane stagista, sente squillare il campanello degli appuntamenti. Il ragazzo vorrebbe aprire la porta, ma lei no, perché “siamo ben oltre l’orario di apertura. E se fosse un’emergenza suonerebbe una seconda volta”. Ma il campanello non suona più. Jenny non si è fatta prendere dalle emozioni (“un bravo medico deve tenerle da parte altrimenti rischia di non fare bene il suo lavoro”) e ha insegnato la lezione allo studente. La mattina seguente, però, tutto cambia. La polizia bussa alla porta dello studio e chiedi di visionare il filmato delle telecamere: una ragazza è stata trovata morta poco distante da lì e potrebbe essere passata da quelle parti. La ragazza effettivamente era lo squillo di campanello della sera prima, squillo che apre la porta al senso di colpa di Jenny. E da quel momento mutano le prospettive, anche se il mondo attorno sembra non accorgersene per Jenny tutto è diverso e la priorità è quella di dare un nome alla ragazza e far uscire la verità. Non solo, paradossalmente solo quando la donna comincerà a guardare dentro se stessa, alle sue mancanze e alle sue debolezze, troverà la forza per arrivare agli altri e sentirsi più parte di un mondo alieno fino a quel momento.

la-fille-inconnue-photo-5-christine-plenus
Il modo di raccontare dei Dardenne, come dicevamo, assomiglia molto al personaggio di Jenny de La ragazza senza nome: un cinema che non da giudizi ma, con la sola forza di una moralità assoluta, riesce a far muovere le coscienze. Un cinema monade che infonde coraggio e forza in chi apparentemente pare non averne. Adele Haenel, premiata col Cesar per The Fighters-Addestramento di vita, è semplicemente perfetta nella rappresentazione di una giovane donna dai sentimenti contratti e allo stesso tempo appassionata, di una passione quasi calvinista devota alla scoperta della verità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...