I’m not your negro

James Baldwin non è mai stato un personaggio comodo. Intellettuale, nero, omossessuale e in prima fila per l’affermazione dei diritti degli uomini in un’America razzista e segregazionista, Baldwin ha sostenuto sempre le proprie idee con determinazione solida e lucida. “La storia dei negri americani è la storia stessa dell’America. E non è una storia bella”, sostiene Baldwin in un’intervista nel documentario I Am Not Your Negro. E la storia dei neri americani viene ripercorsa attraverso una traccia lasciata dal libro rimasto incompleto dello stesso Baldwin ,’Remember This House’.

IMG_2826

 

Narrato dalla voce di Samuel L. Jackson, il racconto parte dalle apparizioni dello stesso Baldwin in diversi show televisivi americani e in alcune lezioni universitari, per arricchirsi di sequenze cinematografiche estratte dai film che – nel bene o nel male – hanno forgiato l’immaginario collettivo dell’identità dei “neri”, anzi, dei “negri” ricordando la radice etimologica del termine riferita alle tenebre e alla morte.
“Io stesso fin da piccolo – ricorda Baldwin – ero talmente invaso da immagini di bianchi che uccidono gli indiani nei Western da rendermi conto che come ‘nigger’ ero l’indiano della situazione, il diverso, il nemico”.
Ma diversi come lui erano anche Malcom X, Martin Luther King, Lorraine Hansberry (la prima scrittrice afroamericana a ricevere il New York Drama Critics Award con la piece teatrale A raising in the sun) e tutti i neri che con la loro vita, le loro azioni e le loro parole hanno permesso 40 anni dopo a un nero di sedere alla Casa Bianca.
Presentato a Berlino e finito nella cinquina finale degli Oscar, I’m not your negro del regista haitiano Raoul Peck è un corposo, intelligente e a tratti emozionante documento storico e sociale fondamentale oggigiorno, dove la realtà di un’altra frase di Baldwin suona inesorabile:  “Il mondo non è bianco, né lo é mai stato. Bianco è solo il colore del potere”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...